Categorie
Corona-virus

Manifestazione: 10.000 persone senza mascherina! Succede a Stoccarda, in Germania

Oggi a Stoccarda, manifestazione di 10.000 PERSONE SENZA MASCHERINA. Si chiama “711 Querdenken”, si sta ripetendo tutte le settimane, ed è per la difesa della Costituzione.

Tutto inizia il 25 aprile, nella piazza del municipio di Stoccarda.
Un pugno di persone, e la polizia che interviene.
Mercoledì 29 aprile nuova manifestazione, e sono 1.000 persone.
La polizia non interviene più.
Sabato 2 maggio la manifestazione raggiunge le 6.000 persone.
Di nuovo il mercoledì successivo, nel video che trovate più sotto.
Infine oggi, sabato 9 maggio, con 10.000 persone.

Video della manifestazione:

Questa sotto è quella del 6 maggio:

 

(Questo mentre noi, in Italia, ci mettiamo la mascherina per stare in macchina da soli!)

Da loro, solo DENTRO ai negozi o trasporti pubblici, c’è l’obbligo di mascherina (o di sciarpa davanti alla bocca!).

Da noi sento sempre più appelli e interviste con medici che non fanno che ripetere che le mascherine non servono a proteggere chi è sano, perchè il virus è infinitamente piccolo e passa attraverso la mascherina, servono alle persone infettate, pe far si che parlando o starnutendo non emettano goccioline di saliva. Oltretutto, respirare l’anidride carbonica che abbiamo appena emesso, aggravia le nostre condizioni di salute anzichè aiutarci.

 

Questo è invece un altro video che arriva, sempre oggi, da Berlinohttps://youtu.be/7cKHzJbHMrk?t=160

Qual è il vero problema?

Il distinguo che vorrei sottoporvi è tra la questione “sanitaria” e la questione “economica“.

Un conto è dire: “siamo cauti, preveniamo il contagio, e proviamo a farlo usando mascherine”, un conto è emettere dei decreti che impediscano il LAVORO, e chiudano le ATTIVITA’.

Mi sta anche bene che, per un periodo BREVISSIMO e solo come ultima razio si provi a vedere se questo ha effetti, ma nel momento in cui si BLOCCA L’ECONOMIA è un assoluto DOVERE che lo Stato dia, a lavoratori e imprenditori, tutto il necessario che gli spetta. Questa non è una questione di assistenzialismo, è questione che

se blocchi le attività
L’ECONOMIA DI UN PAESE CROLLA.

Il fatto che negli altri paesi stiano aiutando le imprese e distribuendo soldi alla popolazione (soldi, non PRESTITI) è perchè sanno che se iniziano a fallire le famiglie o le imprese, falliscono tutti “a catena”:

Io non ho aiuti per il mio ristorante… quindi faccio fallire i miei dipendenti… non riesco a pagare i fornitori… che falliscono anche loro… che quindi non forniscono più altri… e a loro volta non riescono a pagare altri, e crolla il paese.

Quando si muoverà la magistratura per fare chiarezza sulle decisioni pesantissime e criminali che si stanno prendendo?

Anche se le persone, ignoranti di economia, pensano: “poverini, devono fare così per il virus, hanno ragione”, non staremo a galla solo per i loro pensieri! L’economia non perdona. E’ per questo che

OCCORRE
FARE QUALCOSA SUBITO!!!

Personalmente, ho visto tanta gente sui social che urla o fomenta la rivolta. Ma pochi stanno svegli di notte con un foglio di carta a fare piani CONCRETI, con intellettuali veramente capaci, puliti e onesti, competenti, con la capacità di prendere veramente in mano un Paese come il nostro.

Uno di questi, è Mauro Scardovelli,
che sta lavorando con il coraggio e la saggezza dei “Padri costituenti” per darci finalmente:

UNA VIA DI USCITA

Ad oggi, questa è l’UNICA possibilità “seria” che abbiamo.

Andare sotto il parlamento e tornare a casa con una multa per assembramento, non salverà il paese. Ma sostenere questo piano, più velocemente possibile, prima che questa persona rischi la vita, forse è ciò che puoi fare per salvare il tuo futuro e il tuo lavoro.